B - Dentista a Torino - Dental Clinic Vigliani

Vai ai contenuti

Menu principale:

B

Alfabeto
 
Bacterium melaninogenicus
diplobacillo gramnegativo, anaerobico spesso associato a parodontopatie. 


Baelz (malattia di)
caratterizzata da papule indolori sulla mucosa labiale. 


Balancing (in protesi)
che non lavora, bilanciante. 


Ballard-Wylie (diagramma di)
previsione dello spazio richiesto in arcata, mediante correlazione volumetrica fra la dimensione degli incisivi già erotti e quindi misurabile, e quella dei canini e premolari ancora intraossei.


Banda
Anello in acciaio inossidabile fissato ai singoli denti con cementi all'ossifosfato o vetroionomerici ( ortodonzia). 


Basalioma
cancro a cellule basali, anche cancroide.


Basion
punto mediano del bordo anteriore del grande foro rotondo. 
           

Basofilia
assume sostanze coloranti come fucsina,violetto di genziana, bleu di metilene. Dicasi di cellule con particolare affinità tintoriale (granulociti).


Base-Plate
Placca o armatura di una protesi dentaria alla quale sono fissati i denti per la prova durante le fasi di costruzione.


Bass (tecnica di B.)
Metodica di igiene orale eseguita appoggiando le setole di uno spazzolino tra dente e gengiva con angolo di 45°. Le punte delle setole vengono sospinte negli spazi interprossimali e nelle tasche gengivali; si compiono poi dei brevi movimenti vibratori, a pressione costante. Risulta indicata per tutti gli individui.


Behcet (sindome di)
dermopatia autoimmune carattizzata anche da lacerazioni orali.


Bennet (movimento di B.)
Spostamento laterale del condilo del lato lavorante, nel movimento di lateralità della mandibola.


Bilanciante (lato b,)
Lato opposto al lato lavorante, abitualmente è il lato verso il quale è spostata la mandibola


Bionator 
Apparecchio ortopedico funzionale per la correzione di disgnazie e abitudini viziate.


Biscotto ceramico (cottura)
Riferito ad uno stadio intermedio della cottura di una ceramica dentale che precede lo stadio finale della glasura (lucidatura).


Bite
Apparecchio rimovibile per trattare disturbi dell'articolazione temporo-mandibolare o i muscoli ad essa prossimali.Usato in Ortodonzia.


Bite-wing
Radiografia digitale che evidenzia un gruppo di tre o quattro corone dentarie e le antagoniste per la ricerca di processi cariosi interprossimali.


Black (classificazione di)
Distingue le carie secondo la localizzazione della lesione.
1a classe =Carie dei solchi occlusali
2a classe = carie prossimale dei premolari e molari.
3a classe = carie prossimale degli incisivi e canini, senza interessamento dell'angolo incisivo.
4a classe = idem con interessamento dell'angolo.
5a classe = carie del colletto vestibolare o linguale.


Blastoma
tumore che si manifesta con una escrescenza isolata localizzata.


Bodily movement
spostamento corporeo di un dente, quando cioè anche l'apice è spostato dalla sua sede.


Bolton (indice di)
espressione numerica del rapporto ideale tra i diametri mediodistali dei denti dell'arcata superiore nei confronti di quelli dell'arcata inferiore.


Bolton (punto di)
punto più profondo dell'incisura postcondiloidea dell'osso occipitale, su una radiografia laterale, che indica l'apice della curva.


Bonwill (triangolo di)
triangolo equilatero di larghezza 10 cm., come indice della distanza tra i punti centrali dei condili e punto di contatto mesiale degli incisivi centrali inferiori.


Boxaggio 
Procedimento di laboratorio odontotecnico che consiste nella costruzione di un vallo verticale (con cera) intorno ad un modello, per meglio delimitare e condensare nella muffola il materiale con il quale deve essere eseguito il manufatto protesico.

          
Brachi-facciale
tipologia facciale caratterizzata da dimensione  verticale ridotta.


Brachiodonto 
Denti corti.


Bracket 
Attacco metallico fissato al dente, in modo da sostenere l' arco ortodontico.


Brinnel (durezza)

espressione numerica della durezza di un determinato materiale secondo J.A. Brinnell. Sta ad indicare il carico per mm2 di una sfera di acciaio su una superficie.


Brunitore
strumento o fresa per ribaltare e rifinire bordi o margini sollevati di otturazioni o superfici irregolari (amalgame, oro coesivo, ecc.).


Bruxismo
Digrignamento intenso inconsapevole soprattutto durante la notte ma anche di giorno (sotto l'influenza di determinati stati nervosi (stress)
Le arcate dentarie sono sottoposte a pressioni, frizioni, digrignamenti sulle superfici dei denti e sul parodonto (abrasione e riassorbimento).Si cura con il Bite.
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu